Eternia si trova al centro dell’universo: fonte di portentosi poteri, è da millenni terreno di scontro tra varie fazioni.
Su questo pianeta vive il giovane principe Adam, che grazie alla Spada del Potere può trasformarsi in He-Man: assieme ai Guerrieri Eroici, difende Eternia e il Castello di Grayskull dalle forze oscure rappresentate dal malvagio Skeletor e i suoi Guerrieri Diabolici!
Come andrà a finire l’eterno scontro tra le forze del Bene e quelle del Male?
Per rispondere a queste domande, dobbiamo tornare alle origini dell’universo stesso…

GLI DÈI E LE CINQUE DIMENSIONI

Attraverso il potere degli Starseed da loro creati, le divinità eterne (il supremo Standor, il dio falcone Zoar, le dee serpente Asklepia e Serpentia, il dio pipistrello Horokoth, il dio felino Saz) danno origine alle Cinque Dimensioni:
-la Dimensione Eterna, al centro dell’universo: qui sorge il pianeta Eternia;
-la Dimensione Senzatempo, ove è situato il pianeta Trolla;
-la Dimensione di Despondos, oscura e inospitale: al suo interno è presente il pianeta Etheria;
-la Dimensione Senzanome;
-la Dimensione Infinita.

LO STAR SEED

Standor illumina con l’Aura degli dèi tutto l’universo, originando le varie forme di vita.
I Supremi Signori di Trolla, arcimaghi potentissimi, catturarono immagazzinano l’Aura nello Star Tree, sito nel Tempio del Potere sul pianeta Trolla.
Il Cristallo Kydex viene creato per mantenere il bilanciamento tra tutte e cinque le dimensioni, e infine gli dèi formano, dallo Star Tree di Trolla, uno Star Seed dove immettere tutta la loro magia: questo viene collocato nel cuore del pianeta Eternia, protetto dal gigante Procustrus.

LA SPADA DEL POTERE

I sei Signori di Trolla creano anche la Spada di He, affinché protegga il Potere.
Uno dei maghi, Gorpo, intuendo l’arrivo di un grande caos -e volendo diventare l’unico Dominatore dell’Universo- prova a rubare la Spada, ma viene scoperto e bandito nella Dimensione Senzanome, divenendo noto come L’Innominato.
Gli dèi utilizzano il Libro degli Incantesimi Viventi per originare varie creature tra cui Moss Man; Asklepia abbandona il suo Bastone del Kobra mentre sua sorella lascia su Eternia un uovo da cui spera in futuro di generare una discendenza che possa assoggettare le altre creature.
Tutti gli dèi, tranne Saz che resta su Eternia, svaniscono.
I CINQUE MAGHI ETERNIANI

La magia degli dèi influisce su molti maghi eterniani: ai cinque più potenti tra questi viene affidato un libro magico ciascuno; a Eldor spetta il Libro degli Incantesimi Viventi.
Gli antichi costruiscono città e luoghi, fondendo magia e tecnologia, usando viaggi spazio-temporali per spostarsi e stabilirsi poi sul pianeta Primus.
Viene fondato dai cinque maghi il Consiglio degli Anziani, e subito costoro devono fronteggiare i primi problemi, tra cui la Bestia di Energia e le maschere del potere create da Mask-Ra.

Serpentia e Horokoth liberano le loro creature semidivine Serpos e Hordeus per assoggettare gli altri esseri viventi, ma vengono fermati da Saz e suo figlio Sabe-Or: Serpos viene mutato in pietra.
Hordeus riesce a fuggire e approda su un pianeta che diventa Horde World.

Altri avversari si affacciano in questa epoca, come la demone Sh’gora che viene liberata quando la Stella Nera oscura Eternia.
Il mago Keklar sconfigge il drago Tamadge e gli asporta il cuore per evitare che venga resuscitato: trasforma poi il cuore in una gemma che incastona in un’armatura.
In questo periodo, il drago Granamyr diventa sovrano del regno di Darksmoke.
LE GUERRE GAR

Il guerriero Dyr della razza Gar apre una breccia verso Eternia dalla Dimensione Infinita, portando con sé intere truppe di condottieri: tra gli eterniani e i Gar iniziano anni di guerre che devastano il pianeta.
Sabe-Or muore in battaglia, ma trasferisce la sua anima nelle creature della tribù delle Tigri Verdi.
Il Consiglio degli Anziani riesce infine a confinare per sempre i Gar sull’Isola di Anwat, che da allora prende il nome di Anwat-Gar.
Dopo quest’ultima battaglia, gli Anziani svaniscono: il pianeta, senza più tecnologia, torna a uno stato preistorico.

SU HORDE WORLD

Horde Supreme, sovrano del pianeta, guida l’Impero Horde nell’espansione intergalattica.
I suoi due figli, Anilis Kur e Hec-Tor Kur, cospirano contro di lui e lo uccidono.
Il primo impugna l’Asta di Hordeus e col nome di Horde Prime diventa il nuovo imperatore, l’altro -conosciuto come Hordak- trama a sua volta per prendere il potere e diventa un mago potentissimo.

I COSMIC ENFORCER

I Supremi Signori di Trolla istituiscono il gruppo dei Cosmic Enforcer per mantenere la neutralità dell’universo e per contrastare l’avanzata degli Horde.
Benedicono il saggio Light Hope inviandolo nella Dimensione di Despondos: costui si stabilisce sul pianeta Etheria, costruendo il Castello di Cristallo.
La dea Asklepia e Light Hope predicono ai maghi di Trolla l’avvento futuro di due Gemelli del Potere, che metteranno fine all’Impero Horde, ma nel frattempo sono i Cosmic Enforcer a battersi nel cosmo contro i conquistatori.

I GUERRIERI COSMICI

I Signori di Trolla convocano, di generazione in generazione, anche un guerriero magico.
Lo scopo di tali guerrieri è quello di combattere il male con la Spada di He.
A ognuno di questi viene affiancato un membro dell’élite trollana, in funzione di guida.
Il Guerriero Cosmico Ro è l’ultimo di questa casta a impugnare la Spada di He, diventando He-Ro: costui si batte in più occasioni contro Hordak.

SU PRETERNIA

Kartan trova il Bastone del Kobra e crea lo Scarabeo del Sole, combattendo contro diversi sovrani maghi. Il suo fedele sacerdote Sibor uccide per sbaglio sua figlia Naka-Ra, tentando di resuscitarla al Tempio del Sole.
Kartan maledice Sibor rendendolo una mummia vivente, seppellendolo.
Dopo l’epoca di Kartan, fioriscono nuove tribù, tra cui il Clan del Serpente -devoto alla dea Asklepia- e gli Arachna.

Nella Dimensione Senzanome, Serpentia spinge l’Innominato a creare gli Uomini Serpente, combinando il DNA del trollano con quello di altre tre razze aliene a sangue freddo: tre supremi guerrieri serpenti servono il mago.
Lord Gr’asp viene spedito su Horde World a stringere un’alleanza con Horde Prime, convincendo il tiranno a distruggere il Cristallo Kydex per rompere le barriere dimensionali.
Con lo squarcio tra le dimensioni, Lady Slither è mandata su Trolla a combattere i maghi di quel piante, mentre Re Hisss viene inviato su Eternia per impadronirsi della magia del pianeta.

A causa dello stregone Nazghal inizia una guerra tra il regno di Darksmoke e gli umani: Granamyr non ha più alcuna fiducia verso questi ultimi.
Con l’arrivo di Hisss e gli Uomini Serpente su Eternia, iniziano tre decadi di dominazione aliena: persino gli Arachna vengono sconfitti e ricacciati nel sottosuolo.
Hisss si stabilisce presso Serpos pietrificato, dove fonda una cittadella conosciuta come Tempio di Serpos.
Ad opporsi a Hisss e gli Uomini Serpente, i maghi di Trolla inviano il Cosmic Enforcer Zodac.

CRISI NEL CLAN DEL SERPENTE

Lo stregone Ka del Clan del Serpente diventa fedele alla dea Serpentia, recupera il Bastone del Kobra e crea anche lo Scudo di Ka.
Il suo scopo è riportare su Eternia la malvagia divinità a cui è devoto, e per farlo non esitare a compiere delitti e sacrifici umani.
Zilora riesce a sconfiggere Ka, diventando la nuova sacerdotessa del Clan.
HE-MAN E SKELETOR NEL PASSATO

Nel futuro, Skeletor recupera la Ruota dell’Infinito e grazie ad essa arriva su Preternia col suo fidato Fang Man: il suo scopo è impedisce che venga eretto il Castello di Grayskull, così spinge il Clan delle Scimmie a occupare con una fortezza il luogo dove sorgerà Grayskull.
Anche He-Man giunge nel passato con alcuni Dominatori, e alleatosi a Zilora, sventa i piani di Skeletor che torna nel suo tempo abbandonando a Preternia sia Fang Man sia la Ruota dell’Infinito.
Fang Man si ritiene così su un’isola, seppellendo lì l’arte magicofatto: senza saperlo, “crea” un luogo dove il tempo non passa, che viene chiamato l’Isola delle Lacrime.

L’ASCESA DI HISSS

Re Hisss e Ka, insieme, sconfiggono il Clan del Serpente, distruggono ciò che era stato consacrato ad Asklepia e rubano l’Anello del Serpente.
Da questo momento Hisss inizia la sua campagna di terrore contro i popoli liberi di Preternia.
Nello stesso periodo, il mago Eldor riesce a rubare la Maschera del Gatto da Mask-Ra, spedendola su Despondos: purtroppo sarà trovata e usata da una tiranna del Sistema Tri-Solare, Catra.
Costei si unirà presto all’Orda in espansione, così come Mosquitor e Grizzlor.

L’EPOCA DI RE GRAYSKULL

D’Vann Grayskull è un giovane guerriero a cui Hisss uccide il fratello: da quel momento, decide di ribellarsi alla tirannia degli Uomini Serpente: guida così le tribù libere del pianeta contro il comune invasore, venendo nominato re di Eternia.
Alla tribù delle Tigri Verdi gli affianca uno dei loro esemplari: Battle Lion.

Re Grayskull fonda un nuovo Consiglio degli Anziani, a cui si uniscono il mago Eldor e il cosmic Enforcer Zodac, che inizia ad allenare il giovane Zeelahr.
Proprio quest’ultimo diventa un fedele alleato di Grayskull, tuttavia viene divorato da Re Hisss.
Kar-Tor, fratello di Zeelahr, giura vendetta: Zodac decide di addestrare questo nuovo guerriero, che in onore del suo maestro cambia nome in Zodak

HE-RO SU ETERNIA

Re Grayskull intanto affida a Nikolas Powers, sovrano di Zalesia, sia la Pietra dell’Ariete sia l’Havoc Staff, poi sposa Veena.
I problemi per Eternia non hanno fine: il malvagio Lodar riesce a rubare la magia di Zodac per i suoi loschi piani, ma proprio quest’ultimo e Re Grayskull lo bandiscono nei sotterranei della città di Targa.
Su Horde World infuria la decisiva tra i Guerrieri Cosmici e Horde Prime: i primi vengono sterminati tutti, tranne He-Ro che, ferito e infettato con il virus tecno-organico, è spedito dal tiranno proprio su Eternia.
Trovato da Eldor, è soccorso e curato: al fine di eliminare il virus dal suo corpo, He-Ro viene immerso in una vasca. Lui guarisce, ma il virus viene trasferito su tutto il pianeta: numerose bestie si infettano, ed Eternia stessa diventa un mondo dove convivono magia e tecnologia, com’era un tempo.

UN’EPOCA DI GUERRE E AMORI

Hordak è inviato su Eternia per sincerarsi della morte di He-Ro e per recuperare la Spada del Potere: con un gruppo di guerrieri Horde, stazionando sul pianeta, amplia le sue forze assoldando Leech e la strega Sultra.
Inoltre, attraverso la Gemma di Horokoth, tramuta alcuni maghi Gar nei suoi Stregoni Horde: grazie al potere di questi, Hordak riesce a ibernare momentaneamente gli Uomini Serpente.
He-Ro diventa amico fraterno di Re Grayskull, unendosi alla sua causa contro gli Uomini Serpente.
In questo periodo, He-Ro e la guerriera Sharella si innamorano e si sposano.
Altri nemici si affacciano sul pianeta, come l’arcidemone Demo-Man, respinto da Eldor, Sharella e He-Ro.
Si forma gradualmente un gruppo di guerrieri alleati di Grayskull e He-Ro: sono i Dominatori di Preternia.
A loro si aggiunge anche un guerriero che, trovata l’armatura con la Gemma di Tamadge, diventa Sir Laser-Lot.

Grayskull e Veena danno alla luce Salaria, mentre dall’amore di He-Ro e Harella nasce Tay-Larr.
Mighty Spector, agente del tempo, è mandato dal futuro su Preternia per appoggiare Re Grayskull; Moss Man, che fa parte dei Dominatori, crea un essere vegetale per aiutare i popoli liberi di Eternia contro gli Horde: tuttavia questo guerriero si ribella al suo creatore, diventando Evilseed: Moss Man lo ferma e lo bandisce per sempre.
Purtroppo gli Uomini Serpente riescono a liberarsi dalla prigionia: spinto da Serpentia, Re Hisss uccide Ka e gli ruba scettro e scudo.

Mighty Spector trasporta dal futuro il giovane Dare, principe di Eternia, al fine di proteggerlo da ciò che sta avvenendo nella sua epoca.
Osate arrivare quindi su Preternia, incontrando Eldor e He-Ro.
Appoggiando la causa di Re Grayskull ei suoi amici contro gli Uomini Serpente, Dare viene addestrato da He-Ro e Eldor: impara nuove tecniche di combattimento e anche la magia.

Sostenendo la causa di King Grayskull e dei suoi amici contro gli Snake Men, Dare viene addestrato da He-Ro ed Eldor: impara nuove tecniche di combattimento e persino la magia
Durante una delle tante battaglie contro Hisss e gli Uomini Serpente, Sharella viene colpita mortalmente da una freccia di Quick Flick: salvata grazie all’infusione della linfa vegetale di Moss Man, la sua pelle assume una tonalità verde. Rianimata, diventa un messaggero della dea Asklepia e assume il nome di Dea Verde.


Durante una delle tante battaglie contro Hisss e gli Snake Men, Sharella viene colpita mortalmente da una freccia Quick Flick: salvata grazie all’infusione della linfa vegetale di Moss Man, la sua pelle assume una tonalità verde. Risorta, diventa messaggera della dea Asklepia e assume il nome di Dea Verde.
Dopo il suo periodo di addestramento, Dare torna nella sua epoca millenni in avanti nel futuro.

IL CULMINE DELLE GRANDI GUERRE

I guerrieri di Grasykull continuano a difendere il pianeta dalla minaccia di Re Hisss e Hordak: questo periodo turbolento passa alla storia come l’epoca delle Grandi Guerre.
Nuove forze scendono in campo, come il gigante Tytus: costui è preoccupato perché ha visto che il virus tecno-organico ha infettato anche i dinosauri presenti sul pianeta.

Le Grandi Guerre conoscono un periodo di pace: con il Trattato delle Tre Torri, vengono eretti tre bastioni (La Torre di Grayskull, la Torre Centrale e la Torre della Vipera) che dividono idealmente il continente.
La Torre Centrale permette da subito i viaggi temporali, costituendo fonte di immenso potere.
Con la promessa tra i contendenti di non dare alla luce eredi, il Consiglio degli Anziani fa sì che la tregua si concretizzi.

Nikolas Powers però si innamora di una donna e diventa padre di Evelyn, rompendo il patto.
Così, Re Hisss rapice la bambina costringendo il mago a liberare la bestia divina Serpos.
Solo l’intervento degli Anziani riesce a pietrificare nuovamente la creatura (creando la Montagna del Serpente), ma solo dopo che questa ha distrutto Zalesia.
Gli stessi saggi puniscono Nikolas tramutandolo nel Senzavolto e lasciandolo a perenne guardia di alcuni manufatti portentosi.
Poco tempo dopo, con l’aiuto di He-Ro e grazie al potere della Torre Centrale, invia sua figlia nel futuro, per preservarla dai pericoli.
Proprio da un’epoca futura, per salvare il proprio mondo, su Preternia arriva He-Man.
Grazie alla Chiave Cosmica, il guerriero torna ancora una volta nel passato, seguito furtivamente da Skeletor.

La pace, molto precaria, è dimenticata: le ostilità tra i tre gruppi sono riprese più forti di prima, specie per il controllo della Torre Centrale.
Il gigante Megator attacca l’isola di Anwat-Gar, ma viene sconfitto proprio da He-Man.

Per evitare paradossi temporali, He-Man agisce in incognito facendosi passare per lo Straniero, e durante uno scontro con gli Uomini Serpente ha modo di incontrare He-Ro.
Le Grandi Guerre hanno termine con la battaglia finale, chiamata Ultimate Battleground.

LA MORTE DI HE-RO

He-Ro viene colpito fatalmente da Hordak, e prima di morire dona la Spada del Potere al suo amico D’Vann.
Gli Uomini Serpente vengono messi in fuga, spaventati dalla minaccia di Hordak di praticare su di loro l’Incantesimo della Separazione. Eldor fa sprofondare le Tre Torri a Subeternia, nelle viscere del pianeta, per evitare che altro sangue venga sparso a causa del loro potere: il gigante Megator resta ucciso, intrappolato nelle fauci della Torre Centrale.
Hordak si ritira momentaneamente, ferito da Grayskull.
Dopo la fine della grande battaglia, Re Grayskull e i Dominatori celebrano il loro compagno caduto, con la volontà di costruire una fortezza in suo onore.

He-Man, catturato Skeletor, torna nella sua epoca con un’importante informazione riguardo gli Uomini Serpente, che stava affrontando nel suo presente e per cui era tornato a Preternia.

Re Grayskull fa erigere una piccola roccaforte per custodire le spoglie del suo amico, nonché la stessa Spada del Potere.
Viene così costruito il Castello di Grayskull.

IL PIANETA DIVISO

Hordak torna all’attacco e pratica su Eternia stessa l’Incantesimo della Separazione, al fine di spaccare il pianeta a metà e recuperare lo Star Seed. Solo la forza di Procrustus evita il peggio, ma Eternia subisce profonde modifiche, peraltro dividendosi in due emisferi: quello della luce e quello oscuro.
Con un ultimo assalto, Hordak guida il suo esercito per distruggere il Castello di Grayskull.
È lo scontro finale: Re Grayskull, a caro prezzo, e dopo aver recuperato la sua Spada con l’aiuto dell’Oracolo trollano, riesce a distruggere il corpo di Hordak, spedendone poi lo spirito -e tutti gli Horde- nella Dimensione di Despondos, con l’aiuto congiunto degli Anziani e di Zodac.
Purtroppo il guerriero resta gravamente indebolito, perdendo quasi del tutto la sua forza; lo stesso Castello, dopo un incantesimo di Hordak, muta drasticamente: resta solo la roccaforte, ora circondata da un profondissimo fossato
L’INTRIGO DI HISSS

Re Hisss, approfittando della debolezza di D’Vann, divora il suo consigliere Adi, rappresentante dei Gar, e ne assume l’aspetto.
Riesce così a ingannare tutto il popolo dei Gar, spingendoli a tradire Re Grayskull: costoro si rivoltano, mettendo a ferro e fuoco il regno.

La giovane sacerdotessa Saryn dei Gar, credendo alle parole di colui che si spaccia per Adi, uccide Grayskull, convinta che sia corrotto dalla Spada del Potere.
Una volta compiuto il delitto, compresa la verità, fugge via sull’Isola delle Lacrime e non fa più ritorno

L’EREDITÀ DI GRAYSKULL

Prima di perire, Grayskull passa la sua stessa energia nella Spada di He, facendo sì che solo un suo successore possa evocarne e sfruttarne il Potere.
Lo spirito di Grayskull suggerisce inoltre di dividere, per precauzione, la Spada in due parti.
Veena, vedova di Grayskull, continua a proteggere il Castello e il Potere lì custodito, addestrando personalmente la Dea Verde affinché nei secoli facesse da guida a coloro destinati a diventare gli He-Men, i guerrieri custodi delle due metà della Spada del Potere.

TUTTO CAMBIA

Il Potere dell’Universo viene racchiuso in una sfera e nascosto dagli Anziani all’interno del Castello di Grayskull.
Mighty Spector porta Sir Laser-Lot nel futuro, da He-Man; Zodak è scelto dal Consiglio come guardiano assoluto, e gli viene concesso di non invecchiare.
Oltre a dover sedare la rivolta dei Gar, i Dominatori sono impegnati contro Re Hisss: quest’ultimo prova ancora una volta a raggiungere la Torre Centrale, ormai sepolta, ma il Consiglio degli Anziani, con Tay-Larr e Salaria, riescono a fermare per sempre gli Uomini Serpente imprigionandoli nel Vuoto, uno spazio interdimensionale.
Tay-Larr e Salaria, innamorati, danno alla luce una bambina: He-Ra.

VIKOR, L’HE-MAN BARBARO

Figlio di un condottiero alleato di Re Grayskull ucciso dal Grande Mago Nero, Vikor vuole giustizia.
Riesce nell’intento di fermare per sempre il nemico, così viene scelto dalla Dea per divenire il nuovo He-Man.
Impugnando la Spada del Potere, e avendo come alleati Tay-Larr e Salaria, Vikor riesce a fermare la Contessa Cremisi, Demo-Man e anche i pirati Fighting Foe Men.
Tay-Larr e Salaria restano uccisi durante un assalto degli Arachna, guidati dalla regina Tyrantula.
Anche Vikor cade presto vittima di questi esseri, riusciti allo scoperto dopo la scomparsa degli Uomini Serpente.
Tocca a He-Ra sconfiggere Tyrantula e gli Arachna, che vengono ibernati nelle viscere della Montagna del Serpente
HE-RA, LA NUOVA HE-MAN

Dopo questa impresa, He-Ra è scelta come nuova protettrice della Spada del Potere.
Nel Vuoto, Re Hisss attua un rito proibito usando il Bastone di Ka, tramutando se stesso in un semidio serpentino: tocca dunque a He-Ra la missione di fermare i piani dell’Uomo Serpente, che viene privato dell’artefatto magico e rimane nella prigione dimensionale.

L’ETÀ DELLA TRISTEZZA

Una nuova epoca vede nuovi disordini, su Eternia: nell’Emisfero Oscuro, la strega Shokoti dei Gar vuole portare il buio su tutto il pianeta, tuttavia è fermata dal suo stesso popolo che la seppellisce nella Casa dell’Oscurità.
Veena, come prima Sorceress, cede i suoi poteri a colei che deve succederle: la maga Kuduk Ungol; nel frattempo Vykron, discendente di Vikor, blocca i piani del mago Ramlin che voleva assassinare la nuova Sorceress.

Il guerriero Vykron combatte diversi duelli nell’area di Re Choloh, come gladiatore.
Sconfigge diversi potenti avversari, come Space-Ace e Tank-Top, ma viene ucciso da Gygor, che reclama il trono di Choloh e diventa sovrano degli Uomini Bestia.
Lord Masque, un demone stregone che rubò una delle maschere magiche da Eldor, inizia ad addestrare nuovi maghi iniziandoli alle arti oscure. Il suo scopo principale, però, è quello di resuscitare Shokoti.
Il malvagio Karak-Nul prova ad accedere nel Castello di Grayskull, ma viene bandito nella Dimesione Infinita.
Su Eternia si susseguono i sovrani, passano gli anni, e arriva anche un nuovo He-Man: si tratta del guerriero Wun-Dar di Tundaria, che deve difendere le due metà della Spada del Potere dopo aver ricevuto un’armatura cosmica dalla Dea Verde.
Qualche tempo dopo, mentre Eternia è minacciata dal mago Morgoth, un manipolo di ricognitori Horde assalta il villaggio di Nowella.
Una ragazza di quel villaggio decide di intraprendere un viaggio per cercare il Castello di Grayskull e Sorceress, nella speranza di ricevere aiuto: il suo nome è Teela Na.
Trovata la fortezza, accetta la proposta di Kuduk Ungol: diventare la nuova Sorceress.
Acquisiti i portentosi poteri, scaccia Morgoth e la truppa Horde dal pianeta.

IL REGNO DI RE MIRO

Dopo essere diventato sovrano, Miro naufraga sulle coste dell’Isola delle Lacrime.
Qui viene soccorso da Saryn, mai invecchiata grazie al potere nascosto su quell’isola: i due si innamorano e dalla loro unione nasce Keldor.
Dopo poco tempo Re Miro viene soccorso dai suoi: porta con sé a Eternos, la capitale, suo figlio, mentre Saryn resta confinata sull’isola.

Miro, un anno dopo, sposa la regina Amelia: i due mettono al mondo un figlio, Randor.
Il guerriero Dekker diventa Man-at-Arms, protettore del Re, e prende sotto la sua protezione il giovane Duncan.
Malcom, il fratello di quest’ultimo, viene ferito in battaglia e comincia a vagare per Eternia senza memoria.
Stratos diventa capo della ricostruita città di Avion, dopo aver trovato l’Uovo d’Oro e aver sconfitto i Tycons.
Lord Masque prende come apprendista il Conte Marzo, ma costui tradisce il maestro rubando il suo amuleto

Kronis e Scychor lavorano come mercenari, ma quando si imbattono negli Horde il primo tradisce il secondo, scappando: Scychor viene trasformato in Cychop, mentre Kronis è arrestato dai Guardiani Galattici e portato sul pianeta-prigione Prison Starr.

LA GRANDE DISCORDIA

Il Conte Marzo, osservando l’insofferenza dei guerrieri dell’Emisfero Oscuro del pianeta, decide di attaccare l’autorità di Miro e prenderne la corona.
Messo su un gruppo di seguaci, organizza la sommossa che apre alla Grande Discordia.
Marzo confina Re Miro nella Dimensione di Despondos, e in assenza del re sono i principi Keldor e Randor a ricacciare nell’Emisfero Oscuro tutti i guerrieri rivoltosi.

Marzo viene sconfitto e trasformato in un vecchio inerme; nel frattempo il popolo reclama un nuovo sovrano ma non accetta che sia un Gar a prendere la corona, nonostante Keldor sia il primogenito di Miro.
Gli eventi precipitano quando Keldor, soggiogato e spinto da una voce misteriosa, sembra macchiarsi dell’omicidio della regina Amelia, madre di suo fratello Randor.

Keldor viene esiliato, ma giura di riprendersi quel che gli spetta di diritto, col sogno di riunire tutti i popoli di Eternia senza più discriminazioni.
Guidato da forze oscure, Keldor giunge nel Tempio di Hordak, dove lo spirito dello stregone ne fa un suo discepolo, insegnandogli ogni tipo di arte occulta.

Nel frattempo, Evelyn Powers arriva dal passato in quest’epoca, cresciuta da suo padre, il Senzavolto. Ribelle e insofferente, inizia a praticare la magia nera divenendo nota come Evil-Lyn.
Quando Keldor giunge al tempio del Senzavolto per rubare l’Havoc Staff, costui ha una premonizione che riguarda sua figlia, lo stesso Keldor e il suo futuro nipote nato dai due. Pertanto, lascia che Keldor prenda l’artefatto.

Riunendo diversi guerrieri riottosi, Keldor mette su un’armata per assediare Eternia e riprendersi ciò che gli spetta di diritto.
Anche Evil-Lyn fa parte del gruppo; ben presto lei e Keldor si innamoraro e si sposano, dando alla luce un figlio: Malkyn.
Poco tempo dopo, l’assalto finale di Keldor al fratellastro ha luogo…

Le armate di Keldor e di Randor si scontrano.

Nel tentativo di uccidere Randor, Keldor rimane vittima del suo stesso attacco: mentre la sua faccia si scoglie, i suoi alleati si ritirano portandolo al sicuro.
Evil-Lyn chiede aiuto allo Spirito di Hordak che accetta di far sopravvivere il suo allievo fondendolo con il malvagio demone Demo-Man di Despondos.
Da quel momento, Keldor diventa Skeletor, perdendo gradualmente ogni briciolo di umanità.
Sorceress erige magicamente una barriera, la Muraglia Mistica, per separare i due emisferi del pianeta. La Grande Discordia ha così fine.
Hordak ha salvato Keldor a patto che questi lo liberasse, ma il suo pupillo non terrà mai fede all’accordo.
Randor viene incoronato come nuovo re di Eternia.

OO-LARR, L’HE-MAN DELLA GIUNGLA

Evil-Lyn, con l’aiuto di Mighty Spector, spedisce suo figlio nel futuro: esattamente ciò che fu fatto con lei cinquemila anni prima.
Un altro He-Man è scelto per proteggere il Potere: si tratta del selvaggio Oo-Larr.

Dopo aver salvato la Dea Verde da Gygor, gli viene affidato il compito di riunire, aiutato da Man-at-Arms, le due metà della Spada, affinché Sorceress possa clonare l’arma.
Light Hope aggiunge la Pietra della Protezione alla copia clonata, lasciando a Sorceress il compito di custodirla.
Una volta compiuta la missione, Oo-Larr separa nuovamente le due metà, ponendole agli antipodi del pianeta.

Dal pianeta Terra, attraverso un buco spazio-temporale, giunge su Eternia la navicella spaziale del capitano Marlena Glenn: unica sopravvissuta al disastroso schianto, la donna decide di rimanere in quel mondo.
Presto trova l’amore in Re Randor, e sposandolo diviene la regina di Eternia.

I NUOVI MASTERS

In questo periodo, Man-at-Arms mette su un gruppo di guerrieri costituendo i nuovi Dominatori di Eternia: Stratos di Avion, Mekaneck, Ram-Man: quest’ultimo viene dapprima ingannato da Skeletor, che vuole usarne le abilità per sfondare il portone del Castello di Grayskull.
GUAI A PELEEZEA

Il demone Prahvus infesta Eternia; in quei giorni, Sorceress si trasferisce momentaneamente al villaggio di Peleezea, dove il geloso Odiphus aiuta proprio Prahvus nelle sue scorribande.
Sarà la maga di Grayskull a scacciare il nemico.
I GEMELLI DEL POTERE

Dall’unione dei sovrani nascono due bambini, Adam e Adora.
Si tratta proprio dei due Gemelli del Potere, per metà terrestri, il cui avvento era stato profetizzato da secoli.
IL RAPIMENTO

Stabilitisi sul pianeta Etheria nella Dimensione di Despondos, Hordak e gli Horde procedono con la conquista dello stesso, scontrandosi con i regni presenti.
Hordak ordina a Skeletor il rapimento dei gemelli, vista la profezia che riguarda i bambini: per oltrepassare la Muraglia Mistica, Skeletor costruisce la sua Battle Armor e riesce a prendere i bambini: Adam è tratto in salvo, mentre Adora viene portata su Etheria.
Credendo di averla perduta per sempre, i reali si rassegnano e Sorceress cancella il suo ricordo dalla memoria di tutti gli abitanti del pianeta.

LA CLONAZIONE

Skeletor, ancora libero di agire, decide di irrompere a Point Dread per attuare un piano oscuro: clonare Sorceress usando la bambina che la stessa maga porta in grembo, incinta di un misterioso guerriero (ferito e senza memoria) di cui si era innamorata.
Lo scopo di Skeletor è avere per sé una “copia” di Sorceress da votare al Male, con la quale poter accedere al Castello di Grayskull.
Sono Oo-Larr e Man-at-Arms a fermare questa occulta profanazione, salvando la bambina: chiamata Teela, viene affidata a Duncan che da questo momento la cresce come fosse sua figlia.
Oo-Larr riesce a rispedire Skeletor e i suoi alleati nell’Emisfero Oscuro, e Sorceress erige di nuovo la Muraglia Mistica; purtroppo però, il guerriero muore a causa delle ferite riportate nello scontro.

ADAM E CRINGER

All’età di 10 anni, il principe Adam salva Cringer, cucciolo della tribù delle Tigri Verdi: i due diventano inseparabili.
Qualche tempo dopo, mentre le file dei guerrieri di Skeletor si infoltiscono e Stratos sposa l’amata Delora, su Eternia arriva Orko: inviato da Trolla per fare da guida a Adam, perde purtroppo il suo medaglione magico e i suoi poteri risultano infinitamente ridotti.

LA SPADA DEL POTERE ELETTRONICA

All’età di 15 anni, Teela viene addestrata per diventare un membro della Guardia Reale; nel frattempo, Sorceress e Duncan -conoscendo la predestinazione di Adam- creano la Spada del Potere Elettronica, da usare finché le due metà della vera Spada non vengono riunite.
ADAM DIVENTA HE-MAN

Skeletor ottiene da Zanthor i Dischi d’Oro della Conoscenza, attraverso i quali distrugge per sempre la Muraglia Mistica e sferra un attacco alla famiglia reale di Eternia.
Man-at-Arms porta Adam da Sorceress, che gli dona la Spada del Potere Elettronica: impugnandola, il sedicenne viene investito dall’energia di Re Grayskull e diventa He-Man, mentre Cringer diventa Battle-Cat.
Sarà proprio il guerriero a salvare Re Randor e gli altri dalle grinfie di Skeletor.

GUERRIERI EROICI CONTRO GUERRIERI DIABOLICI

Seguono tempi di dure battaglie: Skeletor tenta di assaltare più volte Grayskull; Teela diventa capitano delle Guardie Reali; Buzz-Off si unisce ai Dominatori dopo aver siglato la pace tra il suo popolo e gli avioniani; Sy-Klone di Anwat-Gar sposa la causa di He-Man; il Conte Marzo torna in scena cercando di attuare i suoi piani.

LA SPADA RIUNITA

Sebbene in un primo momento Skeletor riesca a impossessarsi di entrambe le metà della Spada, Adam recupera l’arma e diviene He-Man al massimo del Potere.
La Spada Elettronica viene nascosta nel Castello di Grayskull.
Skeletor usa la Ruota dell’Infinito per andare nel passato e tentare di bloccare la costruzione del Castello, tuttavia i suoi piani vengono fermati.
Orko libera incautamente Evilseed: Moss Man torna in azione e si unisce ai Dominatori.

IL RITORNO DI MORGOTH

Mentre Andra diventa luogotenente della Guardia Reale, nuove imprese attendono He-Man e compagni: Lord Masque libera Shotoki dalla sua prigionia,Webstor degli Arachna si unisce a Skeletor; Zanthor consegna a He-Man i Dischi d’Oro della Conoscenza: viene perdonato e si unisce ai Cosmic Enforcers.
Anche il mago Morgoth torna dal suo esilio, sconfitto ancora una volta da Sorceress con l’aiuto di He-Man e il destriero robotico Stridor.

IL RISVEGLIO DEGLI UOMINI SERPENTE

Evil-Lyn, perduto l’amore di Keldor, trama da tempo alle sue spalle. Con l’aiuto di Kobra Khan, risveglia gli Uomini Serpente che ovviamente -come in passato- perseguono la conquista di Eternia sotto il volere dell’Innominato, che li creò.
Nuove battaglie si prospettano quindi per i Dominatori, a cui si unisce Malcom detto Fisto.
Anche grazie all’intervento dei Cosmic Enforcers, gli Uomini Serpente vengono dispersi e Re Hisss arrestato. Zodak può finalmente vendicare la morte del fratello.

IL RITORNO DEGLI HORDE

Quando Skeletor, momentaneamente oscurato dal potere di Hisss, sembra poter tornare in scena, su Eternia irrompono gli Horde: una legione proveniente da Etheria intenta a conquistare il pianeta al centro dell’universo: He-Man si scontra con la guerriera Despara, che guida i feroci soldati alieni.
Sebbene con estrema difficoltà, i Dominatori riescono a fermare gli Horde, che tornano a Etheria sconfitti.

Tuttavia, gli Horde hanno ormai preso il controllo di quasi tutto quel pianeta, contrastati soltanto da un manipolo di eroici guerrieri e da alcune principesse dei vari regni: la Grande Ribellione.

SHE-RA, LA PRINCIPESSA DEL POTERE

Adam ha ormai diciotto anni: giunge il tempo di ritrovare sua sorella Adora. Conosciuta la verità da Sorceress, He-Man si reca su Etheria per incontrare colei che dovrà brandire la Spada della Protezione. In un primo momento Adora sarà rivale di He-Man, perché soggiogata dagli incantesimi dei malvagi, ma quando solleva la Spada -invocando l’Onore di Grayskull- diventa She-Ra, liberandosi dall’influsso degli Horde.

Dopo essersi riunita coi suoi cari, Adora decide di tornare su Etheria e unirsi alla Grande Ribellione.
Su Eternia, intanto, Skeletor riesce nel suo intento malvagio: spedisce Re Randor nella Dimensione di Despondos, fa sì che la gente creda He-Man assassino del sovrano, e bandisce i Dominatori che sono costretti a nascondersi nelle città sotterranee di Tundaria, a Subternia.

Da qui, anche se rinnegati, cercano di opporsi al dominio di Skeletor, mentre anche Re Hisss, riuniti gli Uomini Serpente, si allea per convenienza con quest’ultimo. Entrambi i signori del male sono però pronti a tradirsi nel momento più opportuno.
She-Ra e la Grande Ribellione riconquistano Etheria

Evil-Lyn fa in modo che anche Hordak possa tornare su Eternia, dopo cinquemila anni di esilio forzato. Essendo ormai finita la sua tirannia su Etheria, il dittatore trasferisce tutta la sua armata sul pianeta che aveva tanto bramato, ritrovandolo ora dominato dal suo ex discepolo. I guerrieri del bene si ritrovano così a fronteggiare ben tre nemici differenti.

Hordak e Re Hisss si alleano temporaneamente, riuscendo così ad avere la meglio sia sull’armata di Skeletor -che perde lo Scettro del Caos, rubatogli da Kobra Khan- che sui Dominatori rinnegati.
Man-at-arms e Mekanek vengono colpiti dal veleno degli Uomini Serpente, così come Sorceress. Mentre la maga può ancora conservare la sua umanità rallentando gli effetti venefici, i due guerrieri passano al nemico.
In questo caos, She-Ra e gran parte della Grande Ribellione arrivano in soccorso dei guerrieri di Eternia, ancora rifugiati sottoterra..

Sorceress, prima di morire, rivela a Teela la sua identità di madre e clone della ragazza. E le affida il ruolo di guardiana di Grayskull come nuova Sorceress.
Anche le identità segrete di Adam e Adora non hanno più ragione d’essere, oramai.
Nella Dimensione di Despondos, Re Randor ritrova suo padre Miro, confinato lì anni prima.
I due riescono a tornare a Eternia…

IL RITORNO DELLE TRE TORRI

Come predetto millenni prima da Eldor, quando due sovrani sarebbero tornati allora anche le Tre Torri -da lui e dagli Anziani fatte sprofondare a Subternia- avrebbero rivisto la luce, risalendo in superficie. Con l’apparizione delle Tre Torri si apre una nuova possibilità per i Dominatori di Eternia, sebbene il potere di questi bastioni sia bramato da tutte le forze in gioco.

UN SEGRETO NEL PASSATO

Sorceress invia He-Man ai tempi di Re Grayskull: è convinta che la chiave per distruggere gli immortali Uomini Serpente sia a Preternia. Anche Skeletor segue furtivamente il suo eterno rivale nel passato. Qui He-Man, sebbene in incognito, ha modo di partecipare alla Ultimate Battleground dove apprende l’esistenza dell’Incantesimo della Separazione.
Catturato Skeletor, He-Man torna nel presente portando con sé il dinosauro Bionatops.

LA SECONDA ULTIMATE BATTLEGROUND

Gli schieramenti sono tutti in campo per la conquista definitiva di Eternia: da un lato le armate riunite di Hordak e Re Hisss, dall’altra i Dominatori, la Grande Ribellione e Skeletor coi suoi uomini, unitisi forzatamente al vecchio nemico pur di battere la nuova minaccia.
La grande battaglia coinvolge tutte le tribù e le razze eterniane, e dopo questo avvenimento in molti sono i caduti sul campo, come Man-at-Arms.

Teela sconfigge Evil-Lyn, privandola dei propri poteri. La strega scappa via nel futuro.
Orko pratica sugli Uomini Serpente l’Incantesimo di Separazione: Re Hisss e tutti i suoi seguaci vengono dissolti per sempre.
Skeletor riacquista il suo scettro e ha modo di scontrarsi una volta per tutte con il suo ex maestro Hordak, che viene sconfitto e ucciso. Prima di morire, ferisce a tradimento il suo vecchio allievo.

Ma Skeletor, assorbita ormai anche la magia di Hordak, preleva il virus Tecno-Organico da Bionatops per guarire le ferite. Ora vuole l’universo intero: così parte per lo spazio, alla conquista dell’Impero Horde.
QUIETE E TEMPESTA

Con le forze del male sgominate, Eternia ritrova per un po’ la tranquillità di un tempo.
Adam e Teela si sposano in segreto: la ragazza rimane incinta. Skeletor ha lasciato il pianeta e ha assunto il controllo del gruppo di criminali Mutanti Malvagi, che prima erano stati al soldo dell’Impero Horde.
Jitsu, su Eternia, diventa il nuovo leader della Montagna del Serpente, in assenza di Skeletor.

I DUE CAMPIONI

Considerato il problema nello spazio, i Protettori Galattici del pianeta Primus si recano su Eternia per reclutare He-Man e She-Ra: una loro profezia li indica come coloro che distruggeranno gli Horde per sempre. Il gemelli rinunciano alle loro vere identità e partono per lo spazio aperto.

NUOVE AVVENTURE

He-Man, She-Ra e i Protettori Galattici combattono Skeletor e i Mutanti Malvagi per ben cinque anni, all’interno dei pianeti del Sistema Tri-Solare.

NELLO SPAZIO

La loro lunga guerra si conclude con l’aspra Battaglia di Fetra IV, un pianeta dove le due fazioni si scontrano definitivamente subendo numerose perdite da entrambe le parti.
Per questo, i due schieramenti arrivano a una tregua e a un’inaspettata collaborazione: si uniscono per combattere definitivamente contro il comune nemico rappresentato da Horde Prime e il suo impero.

LA FINE DEGLI HORDE?

Skeletor, She-Ra e He-Man giungono su Horde World, pianeta-madre degli Horde. La battaglia che ne segue vede i contendenti voler recuperare il Kaydex Crystal, un artefatto magico-tecnologico capace di mantere stabili le Cinque Dimensioni ma soprattutto di tenere confinati i criminali nella Dimensione Senzanome. Il Kaydex Crystal viene distrutto, creando una fruttura spazio-temporale che spedisce He-Man e Skeletor su Trolla, lasciando la sola She-Ra a fronteggiare Horde Prime.
A causa della malvagità di questi, She-Ra -il cui principio era quello di proteggere ogni vita- uccide il nemico, mettendo fine all’Impero Horde. L’anima di Horde Prime prende però possesso del corpo della principessa, che diventa ancora una volta la corrotta Despara.

PROBLEMI A TROLLA

Sempre confinato nella Dimensione Senzanome, e dopo aver perso l’occasione di prendere i poteri di Eternia a causa del fallimento dei suoi Uomini Serpente, Gorpo l’Innominato punta al suo pianeta d’origine: Trolla.
Attraverso lo strappo spazio-temporale causato dalla distruzione del Kaydex Crystal, Gorpo riesce a inviare su Trolla la Revenge Squad, un gruppo di suoi fedeli alleati guidato da Lady Slither.
A difendere il Tempio del Potere, i Supremi Signori hanno lasciato i Difensori di Trolla, che presto devono scontrarsi con i nuovi nemici.
HE-MAN E SKELETOR: LO SCONTRO

Il duello finale tra i due eterni rivali si ha proprio sul ponte che porta al Tempio del Potere di Trolla. He-Man, che si è schierato coi Difensori di Trolla, affronta definitivamente Skeletor, a sua volta alleatosi con la Revenge Squad. Entrambi, grazie all’energia suprema scaturita dal Tempio, ottengono nuovi poteri: Skeletor riesce a ferire He-Man, sfregiandolo sul viso.
Quest’ultimo però invoca il Potere di Grayskull che riesce a sconfiggere per sempre il Signore del Male: Demo-Man fugge via dal corpo di Keldor, che muore.
Prima di spirare, l’ex principe di Eternia prega suo nipote di regnare con saggezza e di riunire tutti i popoli eterniani senza più discriminazioni per i Gar.
DIECI ANNI…

He-Man fa ritorno su Horde World, ma qui non v’è più traccia di She-Ra.
Così, il guerriero si mette alla ricerca della sorella per ben dieci anni.
Sulla tomba di Keldor giunge inaspettata Despara, ora con i Cosmic Enforcer: pur di mantenere il bilanciamento tra bene e male, Despara fa risorgere Skeletor come zombie. Ma il suo piano è più complesso, essendo sotto l’influenza dello spirito di Horde Prime.

NUOVE GENERAZIONI

Nascosti su una delle lune di Eternia ci sono sia Evil-Lyn -arrivata ormai priva di poteri in questa epoca dopo la seconda Ultimate Battleground- e suo figlio, che si fa chiamare Skeleteen in onore del padre. Skeleteen, ambizioso e ossessionato dalle gesta di suo padre, indossa un elmo a forma di teschio e trama per prendere il controllo di Eternia.
Grazie al suo aiuto, lo stesso Innominato riesce a liberarsi dalla sua prigione millenaria.

VIVA IL RE

Alla morte di Re Randor, dieci anni dopo quella del fratellastro Keldor, He-Man torna su Eternia per essere incoronato come nuovo re. Qui ritrova sua moglie Teela e suo figlio ormai quindicenne, Dare.
Nonché un gruppo di nuovi Dominatori pronti come sempre a difendere il pianeta da ogni minaccia.
Teela aveva già formato un nuovo Consigli degli Anziani, e aveva fatto addestrare Dare; in questi anni, avevano già dovuto affrontare varie minacce, come l’Incantatrice e Shokoti.
La Regina Marlena usa il potere della Chiave Cosmica per tornare sulla Terra, dove scopre un collegamento tra il suo pianeta natale e Eternia.
Re He-Man convoca Mighty Spector come agente del tempo, e fa richiamare dal passato Sir Laser-Lot, che diventa il nuovo Man-at-Arms.

L’ATTACCO

E la minaccia arriva solo quattro mesi dopo: Despara e Skeletor zombie attaccano Eternia in nome dell’Impero Horde.
He-Man combatte con la vecchia Spada del Potere Elettronica, mentre suo figlio Dare -in un momento di estremo pericolo- prende la reale Spada di He e invocando il Potere di He-Man diventa He-Ro, omaggiando il grande guerriero del passato.
Despara è sempre più votata alla distruzione, e nulla fa tornare in sé l’ex principessa.
Addirittura è lei stessa a uccidere Skeletor zombie quando scopre che quest’ultimo è artefice della morte del suo patrigno Hordak.
Dopo la battaglia finale tra i nuovi Dominatori e il nemico, Orko riesce a esorcizzare Despara con un incantesimo trollano. L’anima di Horde Prime viene cristallizzata in una gemma rossa, lasciando il corpo della guerriera che torna a essere She-Ra.
Ma quando sembra tutto finito, ecco che irrompe sulla scena il nemico più grande di tutti: l’Innominato.
VERSO LA DISTRUZIONE

Gorpo, con Skeleteen e vecchi e nuovi membri delle forze del male distrugge il Castello di Grayskull e ingaggia una furiosa lotta per avere la Spada di He, motivo della sua condanna cinquemila anni prima. I Dominatori si trasferiscono, come in passato, nelle caverne di Tundaria. Da qui, Re He-Man cerca di difendere il pianeta dagli attacchi del nemico.
FAZIONI

Sebbene Skeleteen e sua madre collaborino con Gorpo, in segreto bramano per voltargli le spalle e tenere il Potere quando cadrà nelle mani dell’Innominato.
La battaglia, per i Dominatori, non è delle più semplici, vista la forza del nemico e la sua determinazione a ottenere la Spada di He.

RITORNO AL PASSATO

Per mettere al sicuro Dare, l’agente del tempo Mighty Spector invia il ragazzino nel passato, ai tempi di Eldor e He-Ro. In questo modo, sotto la guida del mago e del guerriero, Dare inizia un periodo di addestramento che lo porterà a diventare un esperto combattente in vista dello scontro con Gorpo.
Purtroppo Gorpo stesso manda la malvagia Illumina per fermare il viaggio temporale: Mighty Spector viene ucciso, ma He-Ro trasforma l’assassina in un felino.

TUTTO PER LO STAR SEED

Gorpo decide quindi di prelevare lo Star Seed nascosto nel nucleo di Eternia. Come fece Hordak millenni prima, anche l’Innominato adesso lancia l’Incantesimo di Separazione su Eternia.

Teela, Goddess, Orko e Sebrian cercano di fermare la distruzione del pianeta, e accettano anche l’aiuto di una quarta maga: Evil-Lyn
Teela è costretta a ridarle i poteri pur di fermare l’Incantesimo, ma è solo l’intervento del mistico guerriero Tug O’War a impedire il peggio per Eternia.
Gorpo intanto riesce ad ottenere lo Star Seed.

LA TERZA ULTIMATE BATTLEGROUND

Dare torna nel presente, e trasformatosi in He-Ro II si ricongiunge ai suoi genitori e al resto dei Dominatori: lo scontro finale con Gorpo e l’esercito del Male ha inizio. Questo evento viene chiamato Terza Ultimate Battleground.

Gorpo evoca lo spirito dei guerrieri del Male del passato (Skeletor, Re Hisss, Hordak e Horde Prime), così Dare -tramite la Spada del Potere- fa apparire anche lo spirito degli eroi del Bene (He-Man, She-Ra, He-Ro e Re Grayskull).

La sfida finale è tutta tra l’Innominato e He-Ro II. Grazie al banale intervento del suo simile Orko, Gorpo viene distratto in quella che credeva una sfida tra maghi trollani. E invece Orko permette a He-Ro II di uccidere il nemico, che viene trafitto proprio con quella Spada del Potere che aveva bramato per cinquemila anni. Gorpo sparisce per sempre, e le forze del Male perdono la guerra.

ANCORA BATTAGLIE

He-Ro II continua a scontrarsi con Skeleteen e i suoi piani di conquista, come per anni fecero i loro genitori.
Lo Star Seed e la Spada di He sono sempre nelle mani del bene, ma nuovi nemici si profilano all’orizzonte.
Lady Slither tenta di lanciare all’inverso l’Incantesimo di Separazione per far rivivere gli Uomini Serpente

IL RISVEGLIO

Il cadavere zombificato di Skeletor era stato fatto seppellire nella stessa tomba dove giaceva Saryn, madre di Keldor. Grazie al sangue prelevato dal corpo di lei, e grazie a un incantesimo portentoso, Keldor rivivrà. Questa pratica proibita, chiamata il Risveglio, scombina la norma portando in vita numerosi guerrieri ormai caduti.

Keldor finge rimorso per i misfatti del passato e orchestra la rinascita mistica del Castello di Grayskull, convincendo He-Man che senza quella roccaforte tutto l’universo sarebbe stato in pericolo.
Teela concorda, e restituendo il Potere, He-Man e She-Ra permettono agli Anziani e Keldor di ripristinare il Castello, che diventa una fortezza dal potere congiunto del Tempio di Trolla, della Torre Centrale e dello Starseed.
La Maga purifica inoltre tutti i guerrieri risvegliati, la cui anima si ricongiunge al corpo: ora, tornati in vita, possono prendere parte alle nuove sfide.
Randor è invece rapito da Skeleteen…

Ovviamente il piano di Keldor è un altro: ritramutatosi in Skeletor, richiama su di sé il Potere di Grayskull, costringendo Adam e Adora a fare lo stesso. I due eroi riacquistano sembianze giovanili.
Man-at-Arms, Marlena, Dare e Miro scoprono che Randor è trattenuto da Skeleteen e si dirigono a salvarlo.
Strobo scopre che l’Arbitro Supremo è impazzito: He-man, Zodac, Zodak e Zanthor impediscono a costui e alla sua Elite degli Undici di commettere altre atrocità nel nome della neutralità.
Battlecat ritorna dall’iperspazio, dov’era in missione con Roboto e Ram-Man, e si conversazione con He-Man.

Anche Hordak torna in vita grazie al folletto Imp, che voleva richiamare il suo padrone col potere della Torre Centrale. Modulok e Multibot costruiscono un corpo meccanico per contenere lo spirito del loro signore, che prende il controllo degli Snake Troopers.
Spinti da Lord Gr’asp, Hordak e Hisss si alleano di nuovo, con Lady Slither dietro le quinte.
Tuttavia non hanno previsto quel che sta per succedere…

Inizia una nuova battaglia, con Skeletor desideroso di rubare la divinità agli antichi dei, come Serpentia.
She-Ra, attraverso il suo potere curativo, riesce a curare tutto l’Emisfero Oscuro di Eternia diventandone la regina, eliminando anche le rinnovate pozze di slime generate da Skeletor con lo Slime Pit, allo scopo di avere un esercito di schiavi guidati da un He-Man zombificato dalla mela verde.
Sposatasi con Sea Hawk, Adora dà alla luce due gemelle, Honor e Hope.

Ingannata la dea Serpentia, Skeletor riesce ad aprire il Grande Occhio di Eternia; He-Man indossa ancora una volta l’armatura dei ribelli, che lo scherma da alcuni poteri dello stregone.
Skeletor tuttavia riesce a soggiogare il pianeta, diventandone il dominatore assoluto.
Grazie ai suoi alleati, fa liberare alcuni suoi uomini dalla Prigione Starr, ingrandendo la sua armata.
He-Man, per mezzo della Chiave Cosmica e Gwildor, approda sulla Terra, e qui si riorganizza per sconfiggere il suo nemico giurato.

Costringendo He-Man a cedere la Spada del Potere prima che il Grande Occhio si apra, Skeletor ottiene ciò che aveva sempre bramato e si tramuta in una divinità d’oro.
Tuttavia, He-Man riesce a frantumare il Bastone del Caos riportando Skeletor alla sua condizione normale; quest’ultimo precipita nella Dimora delle Anime della botola del Castello, finendo risucchiato dal Grande Occhio… Quando sembra tutto finito, una voce spettrale annuncia il suo ritorno… La battaglia tra Bene e Male non avrà mai fine!

FONTE: 
https://mikimoz.blogspot.com/